Corretta attivazione Nod32

Durante l’installazione guidata è necessario inserire Nome Utente e Password forniti dopo l’acquisto della licenza. Nel caso la procedura di attivazione non dovesse andare a buon fine astenersi alla seguente procedura fornita da Nod32:

Come installare il file nod32.lic?

Su ESET NOD32 il mirror degli aggiornamenti non è abilitato per default, al fine di visualizzarlo occorre quindi abilitare la funzionalità mirror attraverso l’inserimento del file “nod32.lic”.

Per farlo è necessario accedere al centro di controllo di NOD32, premendo l’icona di NOD32 posizionata nell’area in basso a destra dello schermo, accanto all’orologio di sistema.

In alternativa è possibile accedere al centro di controllo facendo clic sul tasto Start e accedendo al menu:

Programmi (Tutti i Programmi) > Eset NOD32 Antivirus > Eset NOD32 Antivirus

Accedere alla sezione CONFIGURAZIONE.

Attivare la modalità avanzata.

Selezionare: IMMETTERE STRUTTURA DI IMPOSTAZIONE AVANZATA COMPLETA.

Una volta avuto accesso al setup scendere nell’albero di configurazione situato alla sinistra sino a raggiungere l’elemento VARIE.

Accedere a LICENZE.

Da qui è possibile aggiungere il file di licenza nod32.lic che abiliterà il MIRROR.

Effettuata questa attività, nella sezione aggiornamento avanzato del menu aggiornamento:

aggiorna > configurazione aggiornamento avanzata (pulsante) configurazione

sarà disponibile il Tab “Mirror”.

Questo elemento in assenza del file di licenza è nascosto e quindi non selezionabile.

Si può configurare il mirror sul server e sui client alternativamente in due modi:

-> a) configurare l’accesso al mirror come server HTTP

Mettere il segno di spunta su:

Fornisci i file di aggiornamento tramite il server HTTP interno.

ESET NOD32 attiva un http server che attende le connessioni dei client sulla porta 2221.

Tale porta può essere modificata accedendo a “Configurazione avanzata”.

Sul CLIENT di NOD32 il server di aggiornamento dovrà essere impostato come:

http://postazionemirror(nome o indirizzo ip):2221

-> b) configurare l’accesso al mirror come accesso UNC di rete

Creare la cartella “mirror” sul server, mentre sul client si indicherà il percorso di rete per garantire l’accesso a questa directory.