Plesk – modificare i permessi di file e cartelle

In Plesk è possibile modificare i permessi di file e cartelle in modo facile ed intuitivo.

Per farlo, accedete al pannello di controllo all’indirizzo https://cloudlinux.dnscore1.com:8443 con le vostre credenziali.
Nella schermata principale, scegliete File Manager.

plesk-file-manager

Scegliete gli elementi da modificare e, dal menù a cascata, scegliete Change Permissions.
Notate come vengono elencate varie informazioni utili, come data dell’ultima modifica (Modified), dimensioni (Size), permessi (Permissions), utente (User) e gruppo (Group).plesk-cambia-permessi-1
I permessi vengono mostrati in stile Linux: tre terzetti che identificano rispettivamente utente proprietario, gruppo (ossia i permessi vengono applicati anche agli utenti del grupo di cui l’utente proprietario fa parte) e altri (utenti di altri gruppi) e che contengono 3 combinazioni di valori (r -read, w – write, x – execute) che determinano o meno i permessi, rispettivamente, di lettura, scrittura ed esecuzione. Un trattino – indica l’assenza del permesso.
Ad esempio rw- r– r– indica che l’utente proprietario ha i permessi di lettura e scrittura, gruppo e others hanno solo i permessi di lettura.

Fortunatamente Plesk permette di assegnare i permessi in maniera più intuitiva grazie ad una schermata a spunte.
plesk-cambia-permessi-2Ricordiamo infine la regola generale per i file e le cartelle delle installazioni Wordress e Joomla: rwx rw- rw- (755) per le cartelle, rw- r– r– (644) per i file.
I file di configurazione, wp-config.php in WordPress e configuration.php in Joomla, dovrebbero avere i permessi r– r– r– (444) in modo da prevenire modifiche da parte di malware.