Procedura Configurazione Comune

La prima operazione da fare è accendere un Personal Computer posto in rete con Sensor Probe e, avviato il browser Internet, nella barra degli indirizzi scrivere l’IP address assegnato all’unità in fabbrica. Fatto ciò, si aprirà la finestra dell’interfaccia web di Sensor Probe, che si presenterà come in Fig. 1, dove è mostrata la scheda Sensors.

akcp1

Fig. 1 – Interfaccia grafica di Sensor Probe 2.

In questa, è sufficiente fare clic sulla scheda (tab) Network, nella quale è possibile cambiare l’indirizzo IP per impostare quello adatta alla propria rete; nella stessa scheda vanno definite tutte le impostazioni di rete quali la Subnet Mask, l’eventuale Gateway e il DNS. È inoltre possibile impostare la modalità DHCP, se la rete dove Sensor Probe viene installato opera in DHCP (Fig. 2).

akcp2

Fig. 2 – Impostazioni di rete di Sensor Probe 2.

Dalla scheda Traps dell’interfaccia web di Sensor Probe 2 si possono impostare l’indirizzo IP cui inviare i messaggi di alert in caso di superamento delle soglie di Warning e Critical; nella finestra cui si accede (Trap Settings) si effettuano le impostazioni di networking. Si possono definire due diversi Trap (comunicazioni), con altrettanti indirizzi IP e intervalli di invio dei dati (Fig. 3).

akcp3

Fig. 3 – Finestra di impostazione Trap.

Dall’interfaccia web, facendo clic sulla scheda Mail si possono effettuare tutte le configurazioni necessarie all’invio dei messaggi di posta elettronica; in particolare, si impostano l’indirizzo e-mail destinatario, l’oggetto delle e-mail, ma anche i parametri SMTP, il timeout e l’intervallo Resend (reinvio in caso di errore) oltre all’indirizzo e-mail di origine (cioè quello assegnato a Sensor Probe 2). Una tipica impostazione è quella visualizzata nella Fig. 4.

akcp4

Fig. 4 – Impostazioni e-mail di Sensor Probe 2.

Sensor Probe 2 consente di inviare e-mail di alert ad un massimo di due indirizzi di posta elettronica; ogni e-mail conterrà un messaggio indicante la descrizione del sensore che l’ha causato ed il valore di temperatura correntemente letto.

Sempre dall’interfaccia web, si possono impostare i principali parametri identificativi e operativi del sistema di monitoraggio basato su Sensor Probe 2; allo scopo, basta fare clic sulla scheda System, allorché si accede alla finestra System Settings (Fig. 5). Qui si definiscono il nome dell’installazione e, particolarmente importante, l’intervallo (casella Data Collection Period) di acquisizione della temperatura e l’attivazione o disattivazione dell’invio di e-mail o dati sul web quando Sensor Probe si accende.

A proposito dei sensori, va ricordato che Sensor Probe è in grado di rilevare automaticamente quelli che gli si collega: appena un sensore viene connesso ad una delle prese RJ45 Sensor 1, Sensor 2 ecc., l’unità lo identifica e lo mostra nella finestra web Summary ed anche nella Sensors, dove appare evidenziato in verde (Fig. 1).

akcp5

Fig. 5 – Configurazione dei parametri essenziali del sistema di monitoraggio.

Infine, la scheda Summary dell’interfaccia web riepiloga il tipo di sensore collegato (facendo clic sulla rispettiva voce o su Description si accede direttamente alla scheda Sensors) i messaggi di log, la temperatura rilevata, il tempo dall’ultimo refresh;